Il 21 e 22 settembre in scena la sesta edizione di Corviale Urban LAB

Tra gli ospiti di questa edizione Gio Evan, Lercio, Andrea Rivera, Ivan Talarico, Leo Folgori, Gianluca Secco
e lo street artist internazionale Moby Dyck

A quattro anni di distanza dalla chiusura del suo primo ciclo torna Corviale Urban Lab per la sua sesta edizione presso la Galleria Il Mitreo ai piedi del “serpentone” di Corviale.

 “L'iniziativa è organizzata dall’Associazione ARTmosfera ed è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE

Anche quest’anno Corviale Urban LAB sarà uno spettacolo multiplo con decine di spettacoli e performance, mostre videomapping e street art. Il 21 e 22 settembre la Galleria Mitreo ospiterà i reading teatrali del poeta fenomeno del momento Gio Evan e Ivan Talarico, i concerti di Gianluca Secco, rivelazione del premio Tenco 2016, Leo Folgori, in coppia con il reading dello scrittore Luca Manoni, gli istrionici e irriverenti Slavi Bravissime Persone con un live speciale in attesa dell’uscita ad ottobre del loro album per Beta Produzioni.

 Tra gli ospiti anche XHU, un progetto modulare di ricerca sonora e un laboratorio in cui sperimentare nuove soluzioni ritmiche e sonore, attraverso una lingua inedita, prima grafica e poi con il tempo diventata fonetica.

Per la musica avremo ospiti anche Diana Winter con il suo grintoso rock e il Sogno della Crisalide, progetto noto per un brano dedicato a Stefano Cucchi. Il 21 settembre tra i protagonisti della serata i ragazzi della redazione del sito satirico Lercio.it mentre il 22 settembre torna a Corviale Urban LAB Andrea Rivera accompagnato da Patrizio Maria.

Il 21 settembre alle ore 23.00 si terrà “walkabout nel Serpentone di Notte” un'esplorazione partecipata, con sistemi whisper-radio, del Serpentone di notte, per una conversazione nomade sul Corviale Urban Lab a cura Carlo Infante per Urban Experience.

Corviale sarà anche arte contemporanea con mostre e live painting di Alessio Fralleone, Cristiano Quagliozzi con un estemporanea live ispirata al primo disco di Gianluca Secco, MilaGno, Antonino Perrotta, video arte con Koreman e le Mostre letteraria di Gio Evan a cura di Moby dyck che realizzerà delle opere d’arte, su tela, carta,  maglie, vestiti, utilizzando le composizioni del poeta contribuendo alla creazione della mostra letteraria che diventerà itinerante insieme agli spettacoli di Gio Evan in tutta Italia. Le opere realizzate dal vivo la sera stessa saranno certificate tramite il sistema MyTemplart.

L’evento rientra all’interno delle iniziative che precedono la BiennaleMArteLive prevista per dicembre all’interno della quale anche Corviale Urban LAB sarà protagonista con un nuovo evento sempre presso la Galleria Il Mitreo.

 

SCHEDA 1 - MARTEAWARDS – il premio dell’arte emergente

Come sempre Corviale Urban LAB ospiterà anche i MArteAwards il premio italiano dell’arte nuova, un riconoscimento al valore artistico e culturale degli artisti ma anche degli addetti ai lavori che durante l’anno si sono distinti per originalità, doti artistiche, impegno e soprattutto per il contributo significativo, in termini d’innovazione, che hanno dato al panorama artistico culturale italiano. Il premio viene assegnato da una supergiuria formata da numerosi artisti e addetti ai lavori.

 

Durante le serate del 21 e 22 settembre verranno annunciate le candidature per ogni sezione artistica (musica, teatro, danza, circo, letteratura, cinema, videoclip, pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, grafica, graffiti, moda, artigianato artistico dj e vj) e saranno aperte le votazioni sul sito marteawards.it fino al mese di dicembre quando saranno consegnate in occasione della BiennaleMArteLive (www.biennalemartelive.it) nella serata conclusiva il 10 dicembre.

La scelta di Corviale come sede storica dei MArteAwards è simbolica e importante perché rappresenta il riscatto sociale di un territorio difficile della Capitale e allo stesso tempo un’occasione di riconoscimento per artisti e addetti ai lavori di grande talento che spesso non hanno ricevuto la giusta attenzione mediatica. 

 

SCHEDA 2  - CORVIALE URBAN LAB – [nota storica]

Nato da un’idea dell’allora consigliere municipale Alessio Conti, nella sua prima fase Corviale Urban Lab è stato un progetto di durata quinquennale che ha visto la sua conclusione nel 2013.

Negli anni la manifestazione ha invaso artisticamente diversi luoghi del territorio del municipio come la Galleria Il Mitreo, Il Centro Polivalente Nicoletta Campanella, il Teatro Arvalia, l’Atlantico Live e il Forte Portuense coinvolgendo artisti affermati come Nobraino, Kutso, A toys Orchestra, Piotta, Offlaga Disco Pax, Andrea Rivera, Paolo Benvegnù, Management del dolore post-operatorio, Dellera, L’Orchestraccia, Adriano Bono e Cor Veleno che si sono esibiti accanto a giovani artisti emergenti del quartiere, in particolare e, più in generale, della Capitale, cercando di dare un impulso e un impatto positivo agli stessi abitanti del quartiere puntando ad essere evento propulsore di riqualificazione dell’area.

A distanza di 4 anni ARTmosfera, in collaborazione con le associazioni del territorio, ha deciso di iniziare nuovamente le attività ricalibrandole con le mutate condizioni del territorio e per rispondere alla carenza dell’offerta culturale nel quartiere.

ARTmosfera, quindi, ripropone per la programmazione triennale dell’Estate Romana questo innovativo progetto di riqualificazione territoriale, nell’area del Municipio XI: area per cui era e continua ad essere necessario un costante intervento di rivitalizzazione del tessuto sociale e di riqualificazione urbana.

21 dicembre 2013 || Galleria Il Mitreo

 Tra gli ospiti confermati anche il pittore romano Cristiano Quagliozzi, l'autore esordiente Gianluca Secco, l'artista circense Alessio Evviva

Manifesto-CUL-2013“Corviale Urban LAB” (www.corvialeurbanlab.it) è il primo laboratorio urbano della capitale e si pone come obiettivo quello di portare arte e cultura nelle periferie e in tutti i luoghi dove la stessa è meno presente.

Nonostante la crisi non si arresta la voglia di diffondere arte e cultura anche in contesti difficili come la periferia di Corviale che per il quarto anno consecutivo ospiterà un evento multidisciplinare d'eccezione come Corviale Urban LAB con la direzione artistica di Peppe Casa. L'appuntamento è per sabato 21 dicembre alle 21.00 nella cornice della Galleria Mitreo, viale Marino Mazzacurati 61, 61 per un evento multi-disciplinare con concerti, mostre di arti visive, spettacoli teatrali, di arte circense e di danza. 

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale ARTmosfera con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato Politiche Culturali.

Il laboratorio urbano del Municipio XI di Roma che in quattro anni ha realizzato numerosi eventi con ospiti importanti come Lorenzo Kruger dei Nobraino, i Management del dolore post-operatorio, Paolo Benvengnù, Piotta, Andrea Rivera, Corveleno e tanti altri ma soprattutto ha curato diversi  momenti di socializzazione importanti come laboratori di arte circense nelle scuole insieme ad un incontro con i ClownDottori di Ridere Per Vivere - Lazio, l'Urban museum project, un azione di writing sempre in collaborazione con le scuole del territorio che ha permesso di rivalutare alcune aree degradate del quartiere, l'apertura per 2 gironi del complesso monumentale del Forte Portuense che per la prima vol è stato vissutoin maniera del tutto originale con un evento multidisciplinare unico chene ha ridefinito concettualmente gli spazi.

Dichiara Alessio Conti, ideatore e promotore dell’iniziativa: “Nonostante la crisi Corviale Urban Lab torna anche quest'anno, con una manifestazione intima ma forte del Premio come Miglior Festival Italiano per l'Impegno Sociale ricevuto dal MEI e dalla Rete dei Festival lo scorso Settembre (http://goo.gl/dLkwSF). Ripercorreremo insieme a tanti amici ed artisti i quattro anni di Corviale Urban Lab in attesa dell'imminente uscita del Libro commemorativo di questa incredibile avventura”.

Quattro anni di attività per un esperienza unica nel panorama culturale nazionale che è stata riconosciuta con il premio conferito al MEI di Faenza lo scorso settembre come miglior festival indipendente per la rivalutazione delle periferie.

PER L’IMPEGNO SOCIALE E IL RILANCIO DELLE PERIFERIE

MEI Premio Corviale Urban LabSaranno premiati Carovana dei Festival, Opposite Crew, 55 Network, Indiepolitana, Inconsapevole Records per Nemici di Maria, oltre ai contest Musica contro le Mafie e Premio Andrea Parodi

Nella nuova edizione del Mei 2.0 di Faenza che si terrà dal 27 al 29 Settembre, Sabato 28 alle ore 14,30 presso la Sala del Consiglio Comunale, nell’ambito delle premiazioni di quei festival emergenti che si sono particolarmente distinti quest’anno, il Mei, insieme alla Rete dei Festival, conferirà a Corviale Urban Lab un premio speciale “per la sua forte attenzione alle tematiche sociali, esempio di come Istituzioni ed operatori culturali possano contribuire alla valorizzazione del territorio e alla riqualificazione delle periferie promuovendo al contempo l’arte emergente a trecentosessanta gradi”.

Al via i laboratori didattici delle arti circensi per CUL SCUOLA

Il 22 gennaio ha preso il via il progetto “Arti circensi e solidarietà a scuola” all’interno della scuola elementare Antonio Gramsci, sita a Roma nel Municipio XV. Il progetto è promosso dall'Assessorato alle Politiche Educative del Municipio XV e realizzato dall’ “Associazione Culturale Procult”, all'interno di  “Corviale Urban Lab”,  festival delle arti emergenti del Municipio XV, ideato da Alessio Conti, delegato alle Politiche per i Giovani.

flyer-facebook-CULIl 14 dicembre si chiude la quarta stagione di Corviale Urban LAB!

Ospiti confermati Petramante con ospite Paolo Benvegnù e Camera alla Galleria Mitreo, Hannah Williams and The Tastemakers (UK) al Rising Love

Dopo l’evento inaugurale di gennaio e il successo delle quattro serate di ottobre Corviale Urban LAB chiude la sua stagione li dove è iniziata: alla Galleria d’Arte Contemporanea Il Mitreo a Corviale

Pagina 1 di 3